description

Expandmenu Shrunk


Le condizioni dell’istruzione religiosa in Italia

VN:R_U [1.9.22_1171]
Vota questo post !
Voto: 5.0/5 (1 voto assegnato)

Le condizioni dell'istruzione religiosa in Italia

download

 Archivio Barnabitico di Roma
Manoscritto n. 155 

 

A. Il Testo:     B. Per approfondire:     C. Letture consigliate:


 

A. Il Testo (continua):

     Le iniziative più belle non riescono senza di voi.     Alla forza occorre il battesimo della gentilezza.     Forse per questo le navi, meraviglie della nostra industria, strumento efficacissimo del nostro commercio, attendono per scendere a ricevere il primo bacio del mio mare nativo il cenno gentile d’una donna.     All’Opera nascente date, o signore, il battesimo della vostra simpatia.

     Nei secoli più antichi, in quei secoli dove quasi più che la memoria penetra la nostra fantasia, l’uomo custodiva gelosissimo quel fuoco che gli era costato ad accenderlo tanta pena ed era così indispensabile elemento della sua vita.     Uscendo il mattino alle fatiche del campo, ai rischi della caccia gli dava mesto uno sguardo pensando se l’avrebbe trovato ancor vivo al ritorno… ma non era mesto lo sguardo, ed era sicura la sua fiducia quando poteva partendo lasciarne custode vigile la sua donna.    Focolare spirituale la fede minaccia tra noi di estinguersi e di mancare.     Ma per nostra fortuna a difesa ed incremento della fede veglia la donna.     Sua mercè l’Italia non perderà la religione dei padri – i nostri figli continueranno quelle tradizioni cristiane per cui la patria scrisse alcune delle sue pagine più gloriose.     Nella terra di Dante e di A. Manzoni non diventerà uno straniero, un ignoto,

                                                                                                                                         Gesù Cristo.

 

Note:

1.  Sul retro della pagina :Signore, Oggi più che mai vorrei avere parole nobili proporzionate alla grandezza della causa che sono venuto a perorare – e gentili come l’uditorio dinnanzi a cui”.

 Per la foto, fonte: Archivio del Centro Studi Storici dei Padri Barnabiti di Roma: manoscritto n. 155.

 

B. Per approfondire:

– G. Semeria “La Donna” in “La Donna e l’Immacolata”, 3° Quaderno del Centenario della nascita, Roma 1967, pagg. 5-12;

– G. Semeria “La Scuola superiore di Religione in Genova” in “Strenna del Circolo S. Alessandro di Genova” a. 1900, pagg. 55-57;

– G. Semeria “Idealità Buone. Per la scienza, Per la patria. Per il secolo. Per le donne. Per i giovani. Per gli operai.Per la musica. Per i monti. Per la ginnastica. Per le feste“, Tipografia della Gioventù, Genova 1901;

– “Una conferenza di padre Semeria sul femminismo [Femminismo pagano e progresso cristiano della donna]” in “Il Caffaro”, Genova, 4-5 gennaio 1902;

– G. Semeria “Necessità di una istruzione religiosa contemperata alla istruzione profana delle diverse classi” in “Atti e documenti del II Congresso dell’Apostolato della preghiera”, Roma 1902, pagg. 204-217;

– G. Semeria “Conferenza tenuta da Padre Semeria alle Signore Torinesi nel Teatro Balbo il 14 aprile 1903”, Tipografia P. Celanza, Torino 1903;

– G. Semeria “Un grido d’allarme (contro l’indifferenza in fatto di religione)”, Tip. della Pace, Lodi 1900, ristampato in “Le vie della fede. Contributi apologetici”, Libreria Pontificia Federico Pustet, Roma 1903;

– G. Semeria “La Scuola di Religione pei Liceisti” in “Strenna del Circolo S. Alessandro di Genova” a. 1906, pagg. 17-19;

– G. Semeria “Insegnanti o educatori” in “In attesa” di Milano, 16.10.1907;

– G. Semeria “La libertà d’insegnamento da Montalembert ai giorni nostri” in “Studium”, a. V (1910), n. 10, pagg. 57-59;

– G. Semeria (Irenicus) “Logica anticlericale” in “Il Cittadino” di Genova, 13.12.1910;

– G. Semeria (Irenicus) “Libertà e religione nella scuola e nella vita” in “Il Cittadino” di Genova, 20.12.1910;

– G. Semeria “La scuola neutra”,  F.M.L. (Federazione Magistrale Ligure), Genova 1911;

– G. Semeria  (Jones) “Lettera aperta alla professoressa Anita Zambelli-Dobelli”  in “Rassegna Nazionale”, 16 luglio 1911, pagg. 279-282;

– G. Semeria  (Jones) “Lettera aperta alla professoressa Anita Zambelli-Dobelli”  in “Rassegna Nazionale”, 16 luglio 1911, pagg. 279-282;

– G. Semeria (S. B.) “Un utopista precursore: Giovani Amos Comenius” in “Rassegna Nazionale”, 1 febbraio 1912, pagg. 372-378;

– G. Semeria “Liberiamo la nostra scuola” in “Vita e pensiero”, Milano, a. II, vol. IV, 31 ottobre 1916, pagg.  203-212;

– G. Semeria “Il fenomeno Podrecca” in “Avvenire d’Italia” di Bologna, 24.05.1918;

– G. Semeria “Il fenomeno Podrecca” in “Il prete al campo”, a. IV, n. 11, 1 giugno 1918, pagg. 123-124,  ripubblicato in: F. M. Lovison “Il Cappellano Militare Giovanni Semeria: le «Armonie Cristiane» di un uomo di Chiesa” in ”Barnabiti Studi” n. 24 (2007), pagg. 2230-232;

– G. Semeria “Per la libertà d’insegnamento” in “Avvenire d’Italia” di Bologna, 15.06.1918 e in “Corriere d’Italia”, 16.06.1918

– G. Semeria  “Un programma minimo: la libertà d’insegnamento nelle scuole  elementari e secondarie” in “Vita e pensiero”, Milano, a. II, vol. IV, 20 novembre 1918, pagg.  537-541;

– G. Semeria “Programma minimo o programma massimo sulla libertà d’insegnamento” in “Avvenire d’Italia” di Bologna, 5.01.1919;

– G. Semeria “Intorno alla libertà d’insegnamento” in “Avvenire d’Italia” di Bologna, 22 e 28.01.1919;

– G. Semeria “Liberiamo la nostra scuola” in “Vita e pensiero”, a. 1919, 31 ottobre , pagg. 203-212;

– G. Semeria “Un programma minimo: la libertà d’insegnamento nelle scuole elementari e secondarie” in “Vita e pensiero”, a. 1919, 20 novembre, pagg. 537-541;

–  G. Semeria “Carla Cadorna“, nel “Carroccio”, New York, aprile 1922, pagg. 489-490;

– C. Argenta “Esperienze pedagogiche del padre Giovanni Semeria barnabita, “Rivista Lasalliana”, marzo 1927, pagg. 85-96.;

– G. Semeria (S. B.) “Gian Giacomo Rousseau. L’uomo” in “Rassegna Nazionale”, 12 marzo 1913, pagg. 3-26. Ristampati anche in: G. Semeria “Saggi… clandestini”, Ediz. domenicane, 1967, vol. II, pagg. 95-127;

– G. Semeria “Uccidiamo l’erudizione” in “Corriere d’Italia” di Roma, 9 e 10.02.1918;

– G. Semeria “Lettere pellegrine” Edizione Società Editrice “Vita e Pensiero”, Milano 1919 [ripubblicate, a cura di A. Cestaro, da Osanna Edizioni, Venosa 1991], pagg. 45-46, 60-61;

– G. Semeria “La scuola bella” in “Scuola Italiana Moderna”, Brescia, 11 maggio 1929;

– G. Semeria “L’idealismo e il Catechismo nella Scuola Elementare” in “Scuola Italiana Moderna”, Brescia, 8 giugno 1929;

– G. Semeria “Il dolce latte e il solido cibo” in “Scuola Italiana Moderna”, Brescia, 15 giugno 1929;

– G. Semeria “La Religione nelle Scuole Medie: Come insegnerò …” in “Scuola Italiana Moderna”, Brescia, 31 agosto 1930;

– G. Semeria “Che cosa significa insegnare la Religione? Significa generare una vita ” in “Rivista dei Giovani”, Torino 1930, pag. 558;

– G. Semeria “La donna nella luce dell’arte e della fede” (nei Promessi Sposi) in “Mater Divinae Providentiae – Mater orphanorum”, maggio 1930 (pagg. 11-15) – marzo 1931 (pagg. 7-10) . Ristampata in: G. Semeria “La donna nella luce dell’arte manzoniana”, Scuola tip. dell’Orfanotrofio maschile di guerra, Amatrice 1931;

– G. Petraroli “Il pensiero pedagogico del Padre Giovanni Semeria” in “Il Nuovo Cittadino”, Genova, 15.05.1936;

– G. Semeria “I problemi della libertà e la teologia”, Le Monnier, Firenze 1937;

– P.C. Argenta B. “Esperienze pedagogiche di p. Semeria” in “Rivista Lasalliana”, marzo 1957, pagg. 85-97;

– V.M. Colciago “Femminismo pagano e femminilità cristiana” in: P. Giovanni Semeria “La Donna e l’Immacolata” 3° Quaderno del centenario della nascita di Padre Semeria, Roma 1967, pagg. 1-4;

– L. Gisondi “Padre Giovanni Semeria: pedagogista ed educatore”. Tesi di laurea, Istituto universitario pareggiato di Magistero “Maria Assunta”, Roma, a.a. 1985-1986;

– G. Mesolella “P. Giovanni Semeria tra scienza e fede”, Ed. Dehoniane, Roma 1988, pagg. 201-211;

– S. Pagano “Giovanni Semeria e la contessa Antonietta Rossi Martini Sanseverino: modernismo, impegno sociale e questione femminile” in “Barnabiti – Studi” Roma 1994, vol. 11, pagg. 119-186, ristampato anche in: “Evangelizare” numero speciale a. II, n. 8, agosto 1995, pagg. 3-48;

– G. Mesolella “Il femminismo cattolico in Padre Giovanni Semeria” in “Evangelizare” a. IV, n. 4, aprile 1997, pagg. 4-9;

– B. Cioffi “Il problema della formazione morale e religiosa nelle Lezioni di pedagogia inedite di padre Giovanni Semeria”, Tesi di laurea, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, a.a. 1997-1998;

– A. M. Gentili “Padre Giovanni Semeria nel 75° della morte. Lineamenti biografici e rassegna bibliografica” in ”Barnabiti Studi” n. 23 (2006), pag. 312;

– L. Pazzaglia “Modernismo, femminismo cristiano e educazione nell’Italia del primo Novecento” in “Direzioni di senso: studi in onore di Piero Bertolini” (a cura di M. Tarozzi), Clueb, Bologna 2006, pagg. 265-292;

– G. Semeria “Religione cosa da donne?” in “Evangelizare”, a. XX, n. 3 (marzo 2013), pag. 3;

– G. Mesolella “Padre Semeria. L’impegno dei cattolici nella società e nella Chiesa” in “Evangelizare”, a. XXI, numero speciale (luglio-agosto 2014), pagg. 17-21.

 

 (torna a pag. 3)                                                                                                          (continua a pag. 5)

 [Ultimo aggiornamento: 16.02.2019, alle ore 12:41]

(Visited 369 times, 1 visits today)

Post correlati

1 2 3 4 5


Translate »